MERZARIO F1 CARS - Gp Argentina 1978 page 1/2


MERZARIO F1 CARS
Una scuderia italiana in Formula Uno - 1978/1979
{

Dieci Gran Premi Mondiali: il primo

Gran Premio d'Argentina del 1978

Il gran premio argentino presentava molti aspetti importanti per la nuova stagione 1978: era la prima gara di Niki Lauda che aveva lasciato non senza polemiche la Ferrari per approdare alla BRABHAM di Ecclestone motorizzata dal potente motore Alfa Romeo dodici cilindri dell'ing. Carlo Chiti. Tutte le attenzioni erano per loro, ancora nessuno aveva ben capito la rivoluzione aerodinamica che nel 1977 aveva guidato la progettazione della LOTUS 78 di Colin Chapmann. La wind-car inglese condotta (da un altro ex ferrarista) Mario Andretti dopo aver conquistato la pole position (1'47"75) vinse la gara senza essere mai minacciato da nessuno dei suoi più accreditati avversari. Buon secondo posto di Lauda e della sua Brabham-Alfa che con sua grande soddisfazione aveva distaccato le Ferrari di Reutmann e di Villeneuve di più di un minuto. Ma il campionato era solo all'inizio e presto fu chiaro a tutti che le delusioni sarebbero state molte.


Per la MERZARIO A1 la gara non durò a lungo, appena nove giri (dei cinquantadue previsti): dopo la rottura di uno scarico alla partenza, un guasto al cambio fermerà lungo la pista la rossa A1 mentre manteneva la ventesima posizione conquistata nelle prove di qualificazione.


{
{

Arturo e il suo team non si aspettava molto di più in quella gara di debutto (aveva dichiarato di puntare di completare almeno dieci giri) , oltretutto già compromessa dall'incidente di sabato che aveva lasciato la vettura non perfettamente a punto nell'anteriore.


Il suo miglio tempo sul giro sarà di 1'53"53  realizzato a serbatoi pieni e comunque migliore della Tyrrel di Pironì e della Shadow di Stuck entrambe arrivate a traguardo.


Nella classifica generale finale la MERZARIO A1 numero 37 è al 23°posto.


Pos- Costruttore- Modello/ Motore / Naz. Team / Pilota/ Giri- Motivo del Ritiro


1° - LOTUS 78  #5 / Ford Cosworth DFV V8/ GB / Andretti Mario / 52 giri 

2° - BRABHAM BT45C #1/ Alfa Romeo V12 Tipo 115 / GB/ Lauda Niki

3° - TYRRELL -  #48 / Ford Cosworth DFV V8 / GB/ Depailler Patrick 

4° - MCLAREN M26 -#7 / Ford Cosworth DFV V8 /GB / Hunt James 

5° - LOTUS  78 #6 / Ford Cosworth DFV V8 / GB / Peterson Ronnie 

6° - MCLAREN M23 #8 / Ford Cosworth DFV V8 / GB /Tambay Patrick 

7° - FERRARI 312 T2 #11 / Ferrari V12 Tipo 015 / ITA / Reutemann Carlos 

8° - FERRARI 312 T2 #12 /  / Ferrari V12 Tipo 015 / ITA / Villeneuve Gilles 

9° - COPERSUCAR F5A  #14 / Ford Cosworth DFV V8 / BRA / Fittipaldi Emerson 

10° WOLF WR3 #20 /  Ford Cosworth DFV V8 / CAN / Scheckter Jody 

11° ATS HS1 #9 / Ford Cosworth DFV V8 / GER / Mass Jochen 

12° ATS HS1 #10 / Ford Cosworth DFV V8 / GER /Jarier Jean-Pierre 

13° MCLAREN M23 #30 / Ford Cosworth DFV V8 / GB /Lunger Brett 

14° TYRRELL - #38 / Ford Cosworth DFV V8 / GB / Pironi Didier 

15° SHADOW  DN8 #17 / Ford Cosworth/ DFV / V8 / GB / Regazzoni Claudio 

16° LIGIER JS7 #26 / Matra V12 MS78 / FRA / Laffite Jacques , ritiro al giro 50, Motore

17° SHADOW DN8 #16 / Ford Cosworth DFV V8 / GB / Stuck Hans-Jochim 

18° SURTEES TS19 #19 / Ford Cosworth DFV V8 / GB / Brambilla Vittorio 

19° BRABHAM BT45C #2 / Alfa Romeo V12 Tipo 115 / GB / Watson John, ritiro al giro 41, Motore

20° WILLIAMS FW06 #27 / Ford Cosworth DFV V8 / GB / Jones Alan, ritiro al giro 36, Alimentazione

21° ENSIGN N177 #22 / Ford Cosworth DFV V8 / GB / Ongais Danny, ritiro al giro 35, Distribuzione

22° ENSIGN N177 #23 / Ford Cosworth DFV V8 / GB / Leoni Lamberto, ritiro al giro 28, Motore

23° MERZARIO A1 #37 / Ford Cosworth DFV V8 / ITA / Merzario Arturo, ritiro al giro 9, Cambio

24° SURTEES TS19 #18 / Ford Cosworth DFV V8 / GB / Keegan Rupert, ritiro al giro 4, Motore

25° LOTUS 78 #25 /  Ford Cosworth DFV V8 / MEX / Rebaque Hector-Non qualificato

26° THEODORE TR1 #32 / Ford Cosworth DFV V8 / SING / Cheever Eddie - Non qualificato

27° HESKETH 308 E #24 / Ford Cosworth DFV V8 / GB / Divina Gallica - Non qualificata

{

testi © 2017 website merzarioF1cars - immagini ©rispettivi autori
Questo è un sito indipendente a fini storici e divulgativi, Non rappresenta in alcun modo Arturo Merzario, le sua attività, le sue vetture menzionate, gli sponsor ad esso collegato.

Unofficial website. This is a collection of Motorsport pictures found all over the Internet. The copyrights belong to their respective owners.

I do not own or claim (to have) copyright for any photo found on this account.

Only text © website merzarioF1cars - 2017


Create a website